ICH CROIS IN THE BELLEZZA DE LA DIFFERENCIA

ICH CROIS IN THE BELLEZZA DE LA DIFFERENCIA
Io credo nella bellezza della differenza.
La differenza che c’è tra uomo e donna, tra uomo e uomo e tra donna e donna.
La bellezza della differenza dei corpi umani: il colore della pelle, il taglio degli occhi, i capelli crespi o lisci come seta nera.
Del profumo di un cibo, del suono di una lingua, dello scenario di un paesaggio, del dio che si prega o non si prega.
Della differenza nel sesso e nella sessualità, nei pensieri che ci tormentano, nelle emozioni che ci fanno piangere e nelle passioni che ci tengono svegli a notte fonda.
Nella bellezza della differenza all’interno del regno animale, vegetale e minerale: dal genere “homo” al quale appartiamo al genere “drosophila” del moscerino della frutta, dalle sequoie della California all’erba infestante del giardino di casa mia; dal diamante da 100 carati al sasso raccolto in riva al mare.
Io credo nella bellezza della differenza.

I believe in the beauty of the difference.
The difference between man and woman, between man and man and between woman and woman.
The beauty of the difference of the human body: the skin color, the shape of the eyes, frizzy hair or smooth as black silk.
The smell of food, the sound of a language, the view of a landscape, the god we pray or we don’t pray.
The difference in sex and sexuality, in the thoughts that torment us, the emotions that make us cry and the passions that keep us awake until late at night.
In the beauty of the difference in the animal, plant and mineral kingdom: from the genus “homo” to which we belong, to the genus “drosophila” of the fruit fly, from the giant sequoia in California to the weed in my garden; from the 100-carat diamond to the pebble collected by the sea.
I believe in the beauty of the difference.

Laura Corre, 26-11-2015

ich-crois-in-the-bellezza-de-la-differencia-laura-corre

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *