DICONO DI ME

Eugenio Giani
Presidente del Consiglio della Toscana
2018

Sono estremamente grato all’artista per aver avuto la determinazione di realizzare questo progetto che lega l’arte all’impegno sociale e politico nel senso più nobile del termine, cosa di cui c’è grande necessità in questo periodo. 

Rosanna Pugnalini
Presidente Commissione 
Pari Opportunità
Regione Toscana
2018

Laura ha intrapreso un interessante progetto culturale e artistico che ha riscontrato il totale interesse della Commissione regionale pari opportunità

Siliana Biagini
Presidente Commissione
pari Opportunità
Montecatini Terme
2017

Mi auguro che #quellache possa diventare il riferimento nell'arte di noi tutte, perché in ogni quadro ritroviamo un po' di ciascuna di noi.

Sara Taglialagamba
storica d'arte
2018

Laura, con un bagaglio di emozioni e con un occhio esperto, amorevole verso le sue creature artistiche ma anche tagliente verso la società, usa proprio i pregiudizi per descrivere le donne attraverso una carrellata di ritratti, luminosi, estemporanei e veritieri, le cui pennellate magistrali e veloci – così come sono veloci e forti i pregiudizi a nascere – descrivono universi a se stanti raccontando attraverso belle immagini alcune storie di donne. 

Giovanni Masiello
critico d'arte
2020

Laura Corre dipinge le molteplici sfaccettature del mondo femminile regalandone un repertorio ricco di suggestioni e fascino.

Ambra Grieco
critica d'arte
2017

Nell'arte di Laura  si esprimono sentimenti, emozioni, visioni, squarci di attualità che in modo prorompente ci inviano messaggi, simboli, stimoli che attivano la nostra mente, i nostri pensieri , il nostro cuore.

Il soggetto umano, animato nel suo corpo e nella sua gestualità, quasi sempre femminile,   è protagonista di tali opere dove il linguaggio simbolico comunica all'osservatore messaggi propri  di un tempo che sembra sfuggirci fra le mani.

L'abilità dell'artista nel disegno e nella resa pittorica dona a questi quadri un realismo capace di trasmettere il sentimento umano fra gioie e dolori nell'incessante trascorrere del tempo.

Nella  pittura  di  Laura ogni  cosa  ci  parla  di  se  in  una prospettiva che va verso l'infinito...

Monia Balsamello
critica e consulente editoriale
2018

Laura rende onore a quella che di fatto dovrebbe essere un'urgenza  degli artisti. Quel “mandato sociale” che è la delega implicita che il pubblico concede all'artista, perché crei opere dotate di un valore simbolico per l’intera comunità di riferimento.