Isola di Mainau e Costanza

Il filo conduttore della 4 giornata è stata la natura e gli animali, da Donauentschingen dove nasce Danubio al Bodensee (lago di Costanza) dove il Reno scorre senza mischiare le sue acque con quelle del lacustri. La piccola isola di Mainau nel lago è una serra a cielo aperto lunga 1 km: una collezione incredibile e secolare di piante, fiori e alberi. Mi soffermo all’ombra del tiglio del 1862 prima di entrare nella serra tropicale dove centinaia di farfalle sono libere di volarti addosso e inseguo quella grandissima blu che non arresta il suo volo neppure in una foto. Tocco la corteccia morbida della sequoia e inseguo le api sui girasoli e nella città di Costanza ritrovo favi in gioiellerie, gru nelle fontane e farfalle sui muri, insieme a elefanti, aquile e cervi che qui dal medioevo identificano le case anche per chi era analfabeta. Qui è nato il conte Zeppelin e un dirigibile volo ora sopra la statua di Imperia, la bella prostituta che dal 1414 per 4 anni sollazzò papi e re e tutto il seguito durante il Concilio di Costanza.
Seguo il nuoto di una creatura umana nelle acque grigie del lago e per me è tempo di volare via.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *