Una fisica per moglie

In occasione dell’assegnazione del Nobel ad una donna in materie scientifiche la stampa degli anni ’60 scrisse:
“Nobel a una moglie inglese”  (Dorothy Crowfoot-Hodgkin, Nobel per la chimica nel 1964)
“Cucina, rassetta e vince il Nobel” (Rosalyn Sussman-YalowNobel per la medicina, 1977)
Qualche giorno fa a una conferenza a CERN di Ginevra su «Fisica delle alte energie e gender», Strumia, professore di Fisica all’Università di Pisa, afferma:
«La fisica è stata inventata e costruita dagli uomini, l’ingresso non è su invito».
«Gli uomini si interessano di più alle cose e le donne alle persone, e per questo i primi sono più rappresentati nelle professioni a sfondo scientifico e le seconde in quelle umanistiche, dove il confine vero/falso giusto/sbagliato è più sfumato».
Dopo le proteste il Cern, che per la prima volta ha per direttore generale dal 2016 una donna, l’italiana Fabiola Gianotti, pubblica  comunicato di scuse. Strumia viene sospeso.
Pochi giorni dopo  Donna Theo Strickland vince il Nobel per la Fisica 2018.
Glielo dite voi  a questa signora qua sotto che ha sbagliato indirizzo a scuola?
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *